In spiaggia con le nubi 

Non mi spaventa la pioggia che scende leggera da una coltre di nubi impenetrabile, che avvolge il cielo come uno strato di panna abbrustolita. La spiaggia è costellata da ombrelloni chiusi, piantati nella sabbia come birilli, e qualche coraggioso si china fino a terra per aprirli, e stendersi sui lettini in costume da bagno. Io no. Io resto vestita, mentre soffia un venticello gelido che mi allontana dalla testa ogni pensiero estivo, come se improvvisamente fosse calato l’autunno sulla spiaggia di luglio. Passeggio sulla riva del mare finalmente vuota, e m’invade quel senso di pace e di silenzio che rende ogni onda quasi un dono del cielo. Passeggio fino al molo ricoperto di scogli, e a piedi nudi mi arrampico fino a scorgere il mare profondo e oscuro, e potrei saltare, e gettarmi nell’acqua fredda, ostile, tra i sassi pieni di muschio. Eppure in qualche modo é piacevole così. È piacevole chiudere gli occhi senza vedere il sole, seduta con le gambe a penzoloni sulla roccia nuda, mentre le prime gocce di pioggia bagnano la mia pelle. Non è freddo, no. E nel silenzio faccio ritorno all’ombrellone già vuoto, assaporando il fresco ticchettio della pioggia sulla mia pelle. Qualche coraggioso ancora gioca a beach volley sulla sabbia bagnata, e nel cammino di ritorno non c’è ormai più nessuno, soltanto io e il mare, che intaccato dalla pioggia prosegue il suo intermittente ondeggiare. Scivolo con i piedi nudi nel sabbia come fossero pattini da ghiaccio, e con le dita gioco tra i sassolini e le conchiglie spezzate, mentre le onde giungono fino a me. Tutto ha un’atmosfera grigia, e in lontananza un borbottio del tuono m’avverte di rincasare, di raccogliere le mie speranze e le mie voglie, di andare via. Ma io resto. Resto a guardare le nubi correre sopra di me, e a sentirmi minuscola al di sotto del cielo, mentre immagino che personaggi delle fiabe popolino quel mondo nascosto che ogni tanto riversa acqua sotto di sè. La pioggia bagna il naso, le palpebre chiuse, le guance rosate, ma non ho voglia di alzarmi. Un venticello leggero spinge una barca all’orizzonte, coraggiosi, penso, e nello stesso tempo sogno di trovarmi in mezzo all’oceano, cullata dalle onde marine schiaffeggiate dal temporale. Ma sono io un’onda, adesso, richiamata da una nube scura e minacciosa che avanza rapida verso il mio corpo inerte, privo di forze, come il sole che si è arreso questa mattina al maltempo. Mi alzo e con lo zaino sulle spalle chiudo l’ombrellone. Sembrano birilli, tutti quegli stuzzicadenti piantati nel terreno, piccoli piccoli da lontano, e tutti uguali, colorati di blu. Tengo le ciabatte tra le mani e cammino verso la pineta, mentre un buio quasi notturno investe la mia amata atmosfera di nebbia, lasciandomi sola nella pace prima della tempesta. Ma non ho paura. Gli alberi hanno nascosto l’ombra nel silenzio dell’imminente temporale, frondosi e immobili come gli ombrelloni in spiaggia, ed io che li affianco uno dopo l’altro mi sento come protetta dalla solitudine di quegli istanti. Scivolo ancora tra le radici malvagie, sollevando i piedi nudi tra la terra e l’aria pugente, e quasi mi sembra di respirare il muschio e le felci con i polpacci nudi. Mi fermo solo per un attimo a osservare il vento che scolpisce le chiome, rendendole quasi delle ombre cinesi, e nel mentre che infuria il temporale salgo gli ultimi scalini dell’ingresso. Villaggio turistico con la tettoia di legno, risuona nel piazzale l’incessante battere della pioggia, come un tamburo nel giorno di festa. È la natura che danza. Ed io che resto a guardare; m’han sempre detto che non so ballare. 

Annunci

4 pensieri su “In spiaggia con le nubi 

  1. Mi verrebbe da dire che il mare d’inverno è più bello di quello d’estate ma, visto che siamo ancora ad Agosto, non lo farò 😛

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...