2016/2017 Tag

E il merito del primo Tag di quest’anno va a… The guy who said always no, che ha creato di sua spontanea volontà (e curiosità) un Tag che dal titolo forse si può intuire. Di cosa mai si parlerà??

REGOLE:

■ Citare l’ideatore del TAG, cioè: https://theguywhosaidalwaysno.com/

■ Utilizzare l’immagine che trovate in questo articolo.

■ Citare il blogger che vi ha scelto.

■ Ovviamente rispondere alle domande.

■ Citare 9 blogger/amici e farglielo sapere in un commento sul loro blog.

DOMANDE:

  1. Descrivi in 3 parole il tuo 2016. Luminoso labirinto sorprendente.
  2. Scrivi il nome di 2 persone che hanno caratterizzato il tuo 2016. Non scriverò il nome, ma voglio descriverle. La prima é un’amica importante, forse la persona che mi conosce più a fondo, a volte più di me stessa, la persona con cui ho condiviso un ampio frammento della mia vita e della mia personalità. Soltanto a lei ho raccontato che scrivo, che vorrei continuare a scrivere, e lo so che vorrebbe leggere qualcosa di mio, lo so perché l’ho vista piangere davanti al mio tema in classe, commossa come per un bellissimo romanzo, e non mi era mai successo. Così per Natale mi ha regalato un quadernino, e nel mezzo ho trovato il suo biglietto “Così potrai scrivere su carta i tuoi pensieri”. Nessuno mi ha mai capita, apprezzata, accompagnata e stimata come lei. L’altra persona è forse colei che ha caratterizzato tanti anni della mia vita ancora così breve. È un’amica? Non lo so. È una presenza, una di quelle che se non ci sono ti mancano, e se ci sono ti tormenta la paura di perderle. Ci siamo avvicinate molto, ci siamo conosciute molto, abbiamo forse recuperato quel tempo che negli anni abbiamo perduto, e lo so che nessuno ce lo può restituire, ma per me é importante che ci sia. È una persona che ogni anno mi è apparsa diversa, cambiata, nuova, e non l’ho mai capita veramente fino in fondo, ma ho scoperto in lei un’anima sensibile e intelligente, una ragazza che se hai bisogno ti aiuta, senza pensarci un secondo, e se stai male resta con te. È stato bello conquistare la sua fiducia, e lei la mia. Perché pensavo che non ci saremmo mai parlate davvero, mentre adesso, ecco, fa parte di una famiglia di amici soltanto mia. 
  3. Scrivi il posto più bello che hai visitato nel 2016 e perché ti è piaciuto così tanto. L’isola d’Elba, in gita scolastica, è stato il rifugio dopo tante battaglie, lo sfogo di tanti rancori, e di tante risate ingoiate in silenzio, è stata la culla di nuove e vecchie amicizie, di nuove e vecchie esperienze, é stato ritrovarsi improvvisamente in vacanza, ma con quelle persone che mai avrei pensato potessero venire in vacanza con me. È stato strano, ma sì, era suggestivo addentrarsi tra le piante, camminare sulla spiaggia selvaggia, e di notte guardare le stelle ascoltando le onde e la voce di Vasco Rossi. Dell’isola d’Elba ho visitato probabilmente soltanto un minuscolo frammento, disperso in un angolo di paradiso, ma è stato importante. Mi è piaciuto, perché sono stati tre giorni diversi da tutto, tre giorni in cui é cambiato tutto, tre giorni che hanno scritto pagine nel mio cuore che non posso dimenticare. Siamo partiti con la voglia di divertirci, e ci siamo divertiti ancora di più. 
  4. Scrivi il cibo più buono che hai assaggiato nel 2016. Non sono una persona che sperimenta nuovi piatti tutti i giorni, potrei dire che il cibo più buon che ho assaggiato, e il solo particolare che ricordo, è stato al ristorante indiano. Abbiamo dedicato con le amiche il nostro sabato sera alla cucina indiana, e devo ammettere che forse ho mangiato di meglio, ma non era niente male. Il problema più grande? Il peperoncino. Perfino l’insalata era piccante. 
  5. Scrivi l’avvenimento che ti ha segnato di più di questo 2016 ( anche evento mondiale). La cosa che forse mi ha segnata di più, e probabilmente ha segnato gran parte dell’Europa e del mondo, ha il nome dell’Isis. Perché un camion è piombato sulla folla a Nizza, trascinando con sè corpi dilaniati e grida di morte, e allora forse non abbiamo davvero visto tutto, forse il peggio deve sempre ancora venire. Ho capito quanto la guerra e il terrorismo possa fare male, e l’ho capito ascoltato le testimonianze di chi è sopravvissuto, ma aveva ancora il terrore negli occhi, l’ho capito guardando le folle piangere, e urlare che non è giusto. No, tutto questo non è giusto.
  6. Scrivi l’acquisto più bello che hai fatto in questo 2016 e se vuoi allega una foto. È stato un regalo, sul finire del 2016, da parte dei miei genitori: un letto nuovo. È bianco, dell’Ikea, di quelli che da letto singolo diventano anche letto matrimoniale o divano, è un regalo meraviglioso, perché lo sognavo da tempo, perché vuol dire che in questo letto ci possono dormire anche gli altri, nell’altra metà, sull’altro materasso. Ho lasciato il mio letto di sempre, e mi sento quasi più grande in questo letto alto e sicuro, che abbiamo montato io e mio padre per un intero pomeriggio.
  7. Scrivi 3 buoni propositi per il 2017. Mi impegno affinché il mio ultimo anno di liceo sia memorabile, anche nei suoi piccoli dettagli, e spero di poterlo raccontare ai miei figli, in futuro, come un anno in cui ho imparato molto, ho vissuto molto, ho voluto davvero bene, e magari ho fatto qualche stronzata, ma ho saputo rimediare. Mi impegno perché qualche sogno che ho messo nel cassetto possa essere realizzato, di quelli piccoli ma importanti che da tempo elaboro come fossero un romanzo. Mi impegno infine per imparare a dire alle persone che amo che voglio loro bene, lo so che sembra assurdo, che perfino i bambini ne sono capaci, ma vorrei riuscire a dirlo più spesso, perché so quanto piacere può fare. 
  8. Scrivi 1 posto che vorresti visitare nel 2017. Vorrei riuscire a varcare la soglia del campo di concentramento di Auschwitz, sono certa che visitarlo ti lasci qualcosa, qualcosa che in qualche modo ti fa vedere il mondo in modo diverso, perché capisci ciò che è stato, lo capisci e lo tocchi con mano, e sembra sicuramente quasi più vero, più reale. Ecco, vorrei vivere un’esperienza che a mio parere tutti devono vivere almeno una volta nella vita.
  9. Scrivi un piatto che vorresti assolutamente assaggiare nel 2017. Ancora devo riuscire ad assaggiare una crepe alla Nutella. Ebbene, sì. Sarò forse l’unica del pianeta, ma ho sempre sbavato dietro i banconi che le vendevano, ho mangiato perfino una crepe salata con prosciutto e formaggio, ma quella con la Nutella mai. Ho in casa il macchinario per cucinarle, ho anche un bel barattolo di crema alla nocciola Ferrero, ma niente. Non c’è verso. Ma il 2017 sarà l’anno buono, me lo sento.

    Nomino questa volta i miei ultimi 9 follower, so che non li conosco ancora, non ho ancora letto nemmeno a fondo i loro blog, e non so se vorranno partecipare, ma per loro questo piccolo omaggio, e un ringraziamento a tutti quanti, dal primo all’ultimo, per esserci sempre.

    https://marifrasiteblog.wordpress.com/
    https://illaboratoriodipetunia2.wordpress.com/
    https://lalibreriadij.wordpress.com/
    https://nuvoleditrucco.wordpress.com/
    https://diruderiediscrittura.wordpress.com/
    https://cicciaeciccioneblog.wordpress.com/
    https://ilblogdichloe.wordpress.com/
    https://eparlosempremeno.wordpress.com/
    https://simplemotion20.wordpress.com/

    Annunci

    13 pensieri su “2016/2017 Tag

    1. ciaooooo ehipenny oggi non ci siamo salutate gravisssimissssimoooooooo…un abbbraccioso abbracccio!

    2. Buonasera carissima! 🙂
      Ti ringrazio tantissimo per aver partecipato al mio primo TAG,e per aver aver scritto delle risposte così belle: anche a me piacerebbe andare a visitare il campo di concentramento di Auschwitz, credo sia uno di quei posti che ti cambiano dentro..
      Grazie ancora, un abbraccio ❤

    3. porca miseria Auschwitz!! Io ci sono stato, e te lo confermo, è una visita che ti cambia la vita! Ma poi…che ci vorrà mai a farsi una crepe alla nutella? Te lo dice uno che non ne mangia mai 😛

    Rispondi

    Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

    Logo WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

    Google+ photo

    Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

    Connessione a %s...