Caso

Il caso volle che le feste fossero due

Che i compleanni fossero vicini

Che una fosse amica, l’altra soltanto un peso

Che gli auguri fossero una legge

Ed io buona e brava come un soldato

Ad entrambe ho scritto un messaggino

Con la sola differenza di un tono

Da una parte dolcissimo 

Dall’altra come un freddo necrologio

Di chi è interessato al patrimonio solo

Il mio dovere l’ho fatto

Ma il caso ha voluto che il mio istinto fosse onesto

Ed io non riesco ad abbracciare

Nemmeno virtualmente

Chi m’ha tolto l’aria e il privilegio del dubbio

Perché alla sua festa non sono stata invitata

Ed io alla mia amica non avrei saputo rispondere di no

Il caso volle che la realtà fosse questa

Ed io mi cibo del suo compleanno come di una torta

Le ho scritto “Auguri”, e di seguito il suo nome

Suona di ghiaccio, perfino se lo leggo io

Ma dietro un messaggio bisogna saper guardare

E sono certa che un giorno parlerà il silenzio

Che ho versato a gocce davanti alla sua faccia

Non per caso, ma per volontà sincera

Annunci

2 pensieri su “Caso

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...