Una storia

C’ero una volta io, ferma alle strisce pedonali, perennemente in ritardo anche se vivo a cinque minuti dalla scuola. C’era una volta il mio professore di matematica. perennemente in bici, anche sotto il diluvio universale. Il mio semaforo brilla di una luce verde. Allungo un piede in esplorazione. Sfreccia davanti a me un omucolo con lo zainetto: brividi. È lui. Mi sorride. Ma li mortacci sua, che me vuole, ammazza’?! Lo mando intimamente al quel paese, fissando il suo zainetto sospetto. E mi domando: noi ridiamo e scherziamo, ma se ci fosse dentro qualche arma letale?

Annunci

11 pensieri su “Una storia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...