E sei bastata tu

È bastato il suo sguardo di rimprovero per rimettere in discussione tutto

Non tutti gli altri, che pure ci sono stati

Ma il suo

Sentirlo caldo, bollente, i suoi occhi fissi nei miei 

Quante volte ho pensato e ripensato a questa scelta, influenzata dalle opinioni altrui

Non so cosa guardare, cosa considerare di più 

Lettere o economia? Giornalista sognatrice o impiegata salariata? 

La credevo disillusa, o che non si fosse mai accorta di me

E invece mi ha guardata come si guarda una figlia 

O per lo meno io, innamorata, l’ho ascoltata così 

Sperava che le rispondessi “Lettere”, ma c’era scritto sul mio libro “Economia”

È vero, è stato anche per paura

Di tante cose, del futuro, della mancanza di coraggio 

Non sono riuscita a vedermi contro tutte le previsioni statistiche 

Eppure è bastato un suo sguardo, e ci ho subito ripensato

Ci tengo a lei, e in quel momento ci ha tenuto davvero, me lo ha detto con gli occhi

Mi iscriverò a economia, vorrei avere le possibilità di inseguire i miei sogni

E di realizzare le promesse che ho fatto per lei

E se smetto di scrivere, nel suo sguardo m’è parso di leggere questo timore

Sarà quando le braccia non avranno più forza

E se smetto di sognare, nel suo sguardo ci ho visto un lieve tremore

Sarà quando la mente sarà priva di frasi

Forse sono io che mi sono inventata tutto

Nella frazione di un secondo mi sono persa in uno sguardo buono

Ed ho capito che lei ci crede

Non è poco per chi spera sempre di avere una persona accanto

E si rende conto in un istante di non averla mai perduta

Ma non riesco a rispondere “Lettere” quando il mio libro reca scritto “Economia”

Ci ho pensato tanto, ed è bastato discutere con lei per cambiare tutto

Per ricordarmi delle infinite strade che ho lasciato alle mie spalle

E capire che non avrei potuto scegliere il sacrificio

Senza sapere che ci sarebbe stata in ogni caso

In quello sguardo m’è sembrato quasi di averla persa un poco

Sono viaggi mentali miei, ma lo giuro

Che di scrivere e di sognare io non smetterò mai

E un giorno le regalerò quello che ho scorto in uno sguardo solo

Un articolo di giornale per dimostrarle che non sono una vigliacca 

E che posso realizzare i nostri sogni

Con il suo cuore accanto al mio

Senza pentirmi di alcuna scelta temuta

Navigando in uno sguardo verde prato

Guardando il sole

Annunci

10 pensieri su “E sei bastata tu

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...