Epistulae morales ad Lucilium, VIII

Il mondo è pieno di ricchezze, Lucilio, di caos, di rumori, di sovrapposizione di melodie, sarai immerso in questa giostra di suoni, a volte ti sentirai confuso, altre volte vorrai solo chiuderti le orecchie e fuggire, ma sappi che c’è qualcosa di ancora più grande di tutto questo: il silenzio. Il silenzio, Lucilio, è qualcosa di assolutamente altro, più unico, più speciale, più enorme, più importante, qualcosa di cui l’uomo non potrebbe fare a meno. Nel silenzio potrai pensare, chiudere gli occhi e sognare, potrai viaggiare, scegliere quale strada percorrere, e magari cantare, da solo, per comporre la tua musica migliore. Io chiamo il silenzio “colonna sonora”. Mi chiedi perché, Lucilio? Lo scoprirai quando, in silenzio, potrai scrivere una nuova pagina della tua vita. 

Annunci

3 pensieri su “Epistulae morales ad Lucilium, VIII

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...